Attualmente sei su:

01/07/14 - Modena: Il Duomo e la Ghirlandina

 

Che cosa vedere a Modena? Sicuramente il Duomo che insieme alla sua torre Ghirlandina e Piazza Grande è stato riconosciuto dall’UNESCO Patrimonio Mondiale dell’Umanità nel 1997.


La sua fondazione risale al 9 giugno 1099 e fu opera degli stessi cittadini di Modena. Il Duomo doveva infatti simboleggiare il valore storico e civico della comunità. La chiesa è dedicata a Santa Maria Assunta e al Vescovo di San Geminiano, le cui spoglie sono conservate all’interno.


La cattedrale unisce arte gotica e lombarda. Fu progettata dagli architetti Lanfranco e Wiligelmo, diventando un vero e proprio modello stilistico per la civiltà romanica.


Accanto al Duomo, si erige la famosissima torre Ghirlandina, divenuta nei secoli il simbolo di Modena. Il suo nome si deve alle balaustre che decorano le guglie, che grazie alla loro armoniosità architettonica, furono descritte quali “leggere come ghirlande”.


Oltre che alla funzione decorativa, la Ghirlandina ha da sempre rivestito quella civica. Fin da quando fu costruita, le campane avevano il compito di scandire i momenti più importanti della vita comunitaria, come ad esempio l’apertura delle mura e il richiamo in situazioni di imminente pericolo. Al suo interno erano racchiusi i forzieri e tutti gli atti pubblici.


Dalla sua cima, la vista della città è davvero mozzafiato. L’esterno della torre è costituito da un marmo lapideo pregiato, anche se gran parte del rivestimento è stato restaurato pochi anni fa.


Salendo i diversi piani, si possono notare le cornici e le ringhiere, realizzate con pensili intarsiati. In particolare, nelle prime tre cornici, si ammirano dei pregiatissimi blocchi angolari, che rappresentano figure mitologiche di epoca medioevale, animali ed umane.


Prima di affacciarsi e perdersi nel panorama, è bene visitare il quinto piano, in cui si trova la Stanza dei Torresiani, un tempo dimora dei custodi della Ghirlandina, dove si ergono capitelli di rara bellezza, tra cui quello dei Giudici, quello di David e il Capitello dei Leoni.